L’ACCORDO VENETO SIA UN POSITIVO ESEMPIO ANCHE PER ALTRE REGIONI